• 17/06/2024 3:34

Centro Caltagirone | Turismo, Aziende, Eventi | La tua guida completa a Caltagirone e dintorni

Blog - Centro Caltagirone | La tua guida completa a Caltagirone e dintorni | Turismo, Aziende, Eventi | Portale Calatino Network dal 2005 online

L’arte sposa la solidarietà con ‘a Scala d’incantu: domenica 28 luglio  opera collettiva straordinaria con 140 copertine di lana multicolori  che formeranno un unico tappeto sul monumento simbolo della città  Col ricavato dalla vendita dei manufatti attività  contro le vecchie e nuove povertà

DiRedazione

Lug 27, 2019

La Scala di Maria Santissima del Monte, il monumento simbolo di Caltagirone e, in particolare, del suo centro storico riconosciuto dall’Unesco patrimonio dell’umanità, domenica 28 luglio accoglierà 140 copertine di lane multicolori, realizzata ai ferri e all’uncinetto e interamente lavorate a mano da operose e creative mani di volontarie. Si tratta di un’opera collettiva straordinaria, che diventerà un unico tappeto srotolato lungo tutta la Scala realizzata grazie alla generosa disponibilità della “Merceria del Corso” di Dario e Carmela Distefano che ha offerto la lana necessaria, e alla convinta scommessa fatta dalla Società San Vincenzo de’ Paoli Acc di Caltagirone con il patrocinio del Comune e la partecipazione dell’associazione Astra. Numerosi volontari di diverse associazioni della città si adopereranno, dalla notte precedente, per stendere il meraviglioso tappeto e durante tutta la giornata di domenica 28 luglio, per accompagnare i cittadini e i turisti a visionare i lavori e invitarli all’acquisto a prezzo simbolico delle singole copertine, contribuendo così all’iniziativa di solidarietà a cui è destinato il ricavato.

Infatti i manufatti, tutti diversi nella lavorazione e nelle fantasie, potranno essere acquistati per sostenere il programma della San Vincenzo “Rispunni a cu’ ti chiama”, che mira a contrastare le vecchie e le nuove povertà e l’emarginazione sociale, mediante attività di animazione culturale e di sostegno scolastico.

Si tratta di un’opera collettiva straordinaria, che diventerà un unico tappeto srotolato lungo tutta la Scala realizzata grazie alla generosa disponibilità della “Merceria del Corso” di Dario e Carmela Distefano che ha offerto la lana necessaria, e alla convinta scommessa fatta dalla Società San Vincenzo de’ Paoli Acc di Caltagirone con il patrocinio del Comune e la partecipazione dell’associazione Astra. Numerosi volontari di diverse associazioni della città si adopereranno, dalla notte precedente, per stendere il meraviglioso tappeto e durante tutta la giornata di domenica 28 luglio, per accompagnare i cittadini e i turisti a visionare i lavori e invitarli all’acquisto a prezzo simbolico delle singole copertine, contribuendo così all’iniziativa di solidarietà a cui è destinato il ricavato.

Infatti i manufatti, tutti diversi nella lavorazione e nelle fantasie, potranno essere acquistati per sostenere il programma della San Vincenzo “Rispunni a cu’ ti chiama”, che mira a contrastare le vecchie e le nuove povertà e l’emarginazione sociale, mediante attività di animazione culturale e di sostegno scolastico.

L’iniziativa sarà presentata alle 19 da Mario Sortino, presidente dell’Acc San Vincenzo de’ Paoli. Alle 19.30 interverranno il sindaco. Gino Ioppolo, l’assessore alle Politiche del Welfare Concetta Mancuso, il presidente della Federazione nazionale Società di San Vincenzo de’ Paoli Antonio Gianfico e i presidenti delle associazioni coinvolte (Emanuela Lollo per l’Astra, Francesco Cannizzo per la Conferenza “San Giorgio” della Società di San Vincenzo de’ Paoli e Camillo Biondo quale coordinatore regionale della Società di San Vincenzo de’ Paoli). Seguirà, alle 20,15 circa, un flash mob sul tema: “L’umanità unisce”: tutti i presenti, che avranno portato un filo di lana colorata dalle loro case, sulle note di una canzone saranno invitati a legarli l’un con l’altro, formando un unico cordone variopinto che partirà dalla base del tappeto srotolato sulla Scala, fino alla piazza Municipio, a sottolineare l’assenza di barriere e pregiudizi e la comunanza all’appartenenza all’unica razza, quella umana!

La serata sarà allietata dalle esibizioni della Scuola del musical “Satin Dance Sicilia”, di Mary Carapezza, e dell’associazione sportiva “Let’s Dance”, di Fabrizio Carcaci.