Dramma Auchan: previsti 817 licenziamenti. A casa anche i dipendenti catanesi

CATANIA – Questa mattina, i sindacati impegnati nella vertenza sul controverso passaggio di proprietà di punti vendita ex Auchan e Sma al consorzio Conad, hanno ricevuto una di quelle comunicazione che in questi mesi si è cercato di scongiurare: l’avvio della procedura di licenziamento per 817 dipendenti in tutta Italia, seguita dall’annuncio che entro giugno 2020 tutta la vertenza si dovrà concludere.

 

“Margherita Distribuzione (la nuova denominazione sociale che ha unito tutte le ex società della multinazionale francese sotto il controllo della Bdc del finanziere Mincione e del consorzio Conad) non arriverà al 2021, anzi probabilmente entro giugno 2020 tutto dovrà concludersi. Ai lavoratori in esubero l’unica strada che offre l’impresa è un incentivo al licenziamento o un percorso di outplacment”, si legge nella nota della Cgil.

 

Degli oltre 800 licenziamenti comunicati, ben 456 fanno parte del quartier generale di Rozzano (Milano), 47 a Roncadelle (Brescia), 27 a Vicenza, 40 a Offagna (Ancona), 33 ad Ancona, 41 a Roma, 13 a Catania e 160 in altri uffici distaccati.

(Fonte Newsicilia) 

HTML Snippets Powered By : XYZScripts.com