• 29/05/2024 4:30

Centro Caltagirone | Turismo, Aziende, Eventi | La tua guida completa a Caltagirone e dintorni

Blog - Centro Caltagirone | La tua guida completa a Caltagirone e dintorni | Turismo, Aziende, Eventi | Portale Calatino Network dal 2005 online

Dal 26 ottobre al 7 dicembre il XXVIII Festival internazionale del Balletto: domani sera l’apertura con “Miti in Scena”, della compagnia Balletto del Sud

DiRedazione

Ott 25, 2019

Sarà la pluripremiata compagnia leccese Balletto del Sud, con lo spettacolo “Miti in Scena”, ad aprire, sabato 26 ottobre, alle 20,30, al Teatro Politeama di Caltagirone, la XXVIII edizione del Festival internazionale del Balletto, che si svolgerà nella città della ceramica e ad Avola da domani al 7 dicembre. “Miti in Scena” è interamente dedicato al mito antico e alla mitologia. I personaggi dell’Olimpo, le leggende degli eroi, gli incantesimi e le metamorfosi divengono quadri danzati e interpretazioni teatrali in uno spettacolo accattivante e suggestivo, che sarà replicato l’indomani, domenica 27 ottobre, ad Avola / Teatro Garibaldi, alle 18.30.

Dal 26 ottobre al 7 dicembre il Teatro Politeama di Caltagirone e il Teatro Garibaldi di Avola saranno i luoghi privilegiati di incontro di artisti e stili coreografici. Il Festival proporrà un programma capace di aprirsi ad un pubblico sempre più articolato, con una forte incidenza sulle fasce più giovani. 13 spettacoli, 2 prime nazionali, 2 matinée per le scuole, 9 compagnie ospitate: questi i numeri dell’edizione 2019. L’evento, realizzato col patrocinio del ministero dei Beni e delle Attività culturali e del Turismo, della Regione siciliana e de Comune di Caltagirone, sarà coordinato da Maricò Pepi. Sette gli spettacoli serali e due quelli mattutini proposti a Caltagirone. Una programmazione che pone al centro la danza come terreno di contaminazione, di sperimentazione e dialogo di linguaggi diversi che attraversano trasversalmente i differenti ambiti della creazione contemporanea.

Il Festival conferma la propria vocazione internazionale con la presenza di grandi maestri d’oltreconfine e l’attenzione alle eccellenze italiane, con l’obiettivo di offrire agli spettatori uno spaccato della migliore e più interessante coreografia contemporanea e di scoprire nuove tendenze e linguaggi in continua evoluzione.