Coronavirus: a Caltagirone sinora distribuiti 1533 buoni spesa, domande entro il 4 maggio

Sono 1533 i buoni spesa da 25 euro sinora consegnati dall’assessorato comunale al Welfare
a 506 nuclei familiari degli oltre 770 sinora risultati aventi diritto (meno di un centinaio le domande
archiviate per assenza dei requisiti) dopo le verifiche dell’ufficio Servizi sociali. La distribuzione
prosegue oggi e nei prossimi giorni. E a breve comincerà pure la seconda “tornata”, con la nuova
consegna dei buoni a coloro che hanno ricevuto i primi.
A darne notizia è il sindaco Gino Ioppolo. “Siamo impegnati – informa il primo cittadino –
a gestire la situazione con il buon senso del padre di famiglia, per far sì che il sostegno a chi ha
bisogno duri il più a lungo possibile. La nostra comunità, come peraltro emerge dal numero
contenuto delle richieste non accolte, pur in un periodo di grave emergenza, sta dando prova di
serietà e maturità. Se disporremo di maggiori risorse – conclude il primo cittadino -, non
escludiamo la possibilità di incrementare l’ammontare del buono”.
Per fruire dei buoni spesa, resi possibili grazie ai fondi di Stato e Regione, bisogna
presentare, entro le 12 del prossimo 4 maggio, domanda al Comune (email:
[email protected] per chi ha la Pec, oppure ufficio-
[email protected]) con relativa autocertificazione, acquisibili consultando
l’apposita sezione nell’home page del sito www.comune.caltagirone.gov.it. Per le domande si
raccomanda di ricorrere, tanto per l’acquisizione quanto per l’invio, al sito web e alla posta
elettronica, strumenti assolutamente preferibili vista l’esigenza di evitare a tutti i costi
assembramenti. Tuttavia, pur non trattandosi di una soluzione consigliata, due punti “fisici” per la
consegna della domande sono aperti a piano terra dell’Educandato San Luigi e a piano terra del
palazzo municipale (Protocollo generale).
Requisiti di accesso. Il richiedente deve trovarsi in una delle seguenti condizioni: a) stato di
disoccupazione di tutti i componenti del nucleo familiare in età lavorativa e Isee inferiore a 6mila
euro, oppure stato di disagio economico derivante dagli effetti delle misure connesse all’epidemia
da Covid 19; b) assenza di redditi (pensioni, indennità, etc…) pari a un introito mensile superiore a
400 euro dei componenti del nucleo familiare; c) fruizione del reddito di cittadinanza di un importo
pari o inferiore a 400 euro mensili (la soglia aumenterà di 100 euro per ogni figlio presente in
famiglia).
Requisiti di priorità. Il richiedente o altra persona del nucleo familiare, inoltre, potrà
indicare, quale requisito di priorità, uno o più dei seguenti impegni economici e/o rientrare in una
delle seguenti condizioni : a) pagamento canone di locazione per abitazione e/o per attività
economica; b) presenza di familiari con patologie che richiedono spese mediche (prescrivibili e
non) superiori a 50 euro al mese; c) pagamento mutuo per acquisto casa; d) pagamento mutuo per
svolgimento attività economica; e) pagamento assegno di mantenimento per separati; f) nucleo
monoparentale che non percepisce assegno di mantenimento.
I suindicati criteri saranno utilizzati anche per aiuti economici derivanti da raccolte fondi e
altre analoghe iniziative benefiche. Per effetto del Decreto “Cura Italia”, sono esclusi dal beneficio
del buono spesa i titolari di partite Iva e i fruitori della Cassa integrazione in deroga. L’erogazione
dei buoni pasto avverrà con cadenza quindicinale, compatibilmente con le risorse disponibili.
“Grazie anche al lavoro solerte degli uffici – sottolinea l’assessore al Welfare e vicesindaco,
Concetta Mancuso – abbiamo agito con la massima tempestività possibile, rendendo così

pienamente fruibili, con la celerità richiesta dalla situazione, queste forme di sostegno importanti
per coloro che subiscono gli effetti economici negativi dell’emergenza”.
Rinnovato pure l’appello alla generosità dei calatini, per incrementare i versamenti sul conto
corrente intestato al Comune di Caltagirone – Protezione civile (Iban
IT30L0503683910CC0431284077), dedicato agli aiuti sociali.

HTML Snippets Powered By : XYZScripts.com