Caso “Social Housing” , i consiglieri chiedono “informazioni sull’esito del finanziamento” e la “convocazione urgente di conferenza dei servizi”

A Caltagirone tiene ancora banco la discussione politica circa la revoca del finanziamento di 15 milioni della Regione per il Social Housing.

I consiglieri comunali Amato, Cappello, Di Stefano, Failla, Lo Bianco, Navarra, Polizzi e Privitera chiedono al presidente del Consiglio comunale Massimo Alparone «se ha risposta da parte del dirigente che si occupa del finanziamento , di conoscerne l’esito e di esserne adeguatamente informati, considerata l’esiguità del termine di scadenza per le contro deduzioni e/o osservazioni» in merito ai rilievi mossi dall’Assessorato regionale alle Infrastrutture, e la convocazione urgente, anche per via telematica, di una conferenza dei servizi, allargata ai presidenti dei gruppi consiliari, avente a oggetto il Piano Integrato de quo e la verifica delle soluzioni amministrative e tecnico-giuridiche idonee a superare l’impasse, a riconfermare il fianziamento e attuare il Programma».

«Così come da me comunicato agli 8 consiglieri – replica Alparone – non ho ancora ricevuto le controdeduzioni da me richieste al dirigente che, per vie brevi, mi ha però informato di essere alacremente al lavoro per elaborarle. L’obiettivo condiviso è salvare il finanziamento».

«Attendiamo di avere le deduzioni dall’Amministrazione comunale – precisa invece l’assessore regionale alle Infrastrutture, Marco Falcone – dopo l’incontro non escludiamo la possibilità di una conferenza di servizi».

«Sappiamo che il dirigente è impegnato nella redazione delle controdeduzioni, nell’interesse della salvaguardia del finanziamento», ha infine assicurato l’assessore ai Lavori pubblici Francesco Caristia. 

 

HTML Snippets Powered By : XYZScripts.com