Il cordoglio del sindaco Ioppolo e del presidente Alparone per la scomparsa  di Rocco Testa, che fu sportivo di razza, ma anche politico e amministratore

Grande commozione a Caltagirone per la morte, a 81 anni, di Rocco Testa, sportivo di razza (fu attaccante dalle grandi doti della squadra biancorossa e del Siracusa e presidente della Libertas dei miracoli che, a cavallo fra gli anni Ottanta e Novanta, militò nella massima serie di volley femminile), ma anche ragioniere generale al Comune prima, politico e amministratore della città. Un uomo apprezzato pure per la sua affabilità e generosità, che ha contribuito a scrivere alcune pagine significative della storia della città.

Il sindaco Gino Ioppolo, anche a nome dell’intera Giunta municipale, esprime “vivo cordoglio per la scomparsa di una figura poliedrica, il cui impegno si è dispiegato, con tangibili risultati, dall’ambiente sportivo, a quello burocratico, a quello politico e amministrativo. Con lui se ne va un caltagironese che ha dato tanto, e con dedizione, alla propria comunità”. Anche il presidente del Consiglio comunale Massimo Alparone ricorda “l’impegno profuso da Testa nei diversi settori della vita cittadina”, manifestando il dispiacere dell’intera assise e associandosi ai sentimenti di vicinanza alla famiglia.

HTML Snippets Powered By : XYZScripts.com