Mercoledì 14 e giovedì 15 agosto torna la Scala illuminata, spettacolo unico  al mondo, arricchito (il 15) dalle suggestioni dei fuochi d’artificio 

Si ripete uno spettacolo unico al mondo, che ogni anno attira a Caltagirone migliaia di visitatori. Dopo l’assai partecipato doppio appuntamento del 24 e 25 luglio, le sere di mercoledì 14 e giovedì 15 agosto, alle 21,30, in occasione del “clou” dei festeggiamenti in onore di Maria Santissima del Ponte, compatrona della città, si rinnoverà nella città della ceramica l’atteso spettacolo di luci e colori della “Scala illuminata”, che vedrà ancora una volta la monumentale Scala di Santa Maria del Monte (142 gradini tutti decorati con splendide maioliche) trasformarsi in un fantasmagorico arazzo di fuoco. L’installazione è curata dal maestro Enzo Ripullo e dai suoi “Angeli della Scala”. Oltre tremila “coppi” in carta multicolore, dentro i quali ardono lumi alimentati da olio d’oliva, verranno disposti in modo da formare un disegno diverso. I disegni di quest’anno, scelti dall’apposita commissione costituita da esperti e studiosi locali, rappresentano un “tuffo” nella migliore tradizione: quello di mercoledì 14 agosto, opera di Mario Amato (suoi molti dei disegni utilizzati negli anni Trenta e Quaranta), fa parte della collezione donata all’Azienda autonoma soggiorno e turismo dagli eredi dell’autore, appartenenti alla famiglia Cancemi – Campisano, e raffigura un’anfora. Si tratta di una rielaborazione resasi necessaria per adattarlo ai 142 gradini della Scala in quanto esso era stato, invece, “pensato” per 200 gradini visto l’utilizzo, in passato, di un prolungamento della stessa Scala. Il disegno di giovedì 15, opera di Padre Benedetto Papale (l’artista inventore ed esecutore delle celebri illuminazioni della Scala di Santa Maria del Monte come disegni figurati e policromi), rappresenta un altare con l’immagine tradizionale della Madonna del Ponte. La sera del 15 uno spettacolo pirotecnico sulla sommità della Scala renderà il contesto ancora più suggestivo. L’evento è patrocinato dal Comune e dalla Regione siciliana. La collocazione dei coppi avviene nella notte precedente alla festa. Alle 21,30 di mercoledì 24 e giovedì 25, la Scala piomberà nel buio. Così la gente assiepata lungo i gradini accenderà con appositi stoppini le migliaia di lucignoli, trasformando la Scala in un grande tappeto sfavillante.

“La Scala illuminata – sottolinea il sindaco Gino Ioppolo – è un evento di grande richiamo per i turisti, che siamo certi possano accorrere numerosi anche agli appuntamenti del 14 e 15 agosto”.

HTML Snippets Powered By : XYZScripts.com