Anche Facebook “divorzia” da Huawei: niente app sui telefonini del colosso cinese

ROMA – Dopo Google, anche Facebook non consentirà più la pre-installazione delle sue applicazioni sugli smartphone Huawei che usciranno sul mercato in futuro. Lo riporta in esclusiva l’agenzia Reuters sul suo sito. La mossa arriva in seguito all’iscrizione di Huawei nella lista nera del commercio Usa, che prevede il divieto per l’azienda cinese di comprare beni e servizi dalle aziende statunitensi.

Gli smartphone Huawei attualmente in commercio non saranno interessati, mentre quelli che la società lancerà in futuro arriveranno nei negozi senza avere a bordo le applicazioni dell’ecosistema Facebook e cioè, oltre al social blu, WhatsApp, Instagram e Messenger. Gli utenti, tuttavia, potranno scaricarle e installarle.

«Stiamo rivedendo la normativa finale del Dipartimento del Commercio e la licenza generale emessa di recente per assicurarci di agire in conformità», ha fatto fa sapere un portavoce di Facebook, in riferimento alle notizie di stampa che annunciavano lo stop, da parte dell’azienda, della fornitura di app preinstallate sui dispositivi Huawei, nell’ambito dell’applicazione delle norme volute dall’amministrazione Trump.

HTML Snippets Powered By : XYZScripts.com