Pubblicato il bando dell’Associazione Ri-Creiamo Caltagirone, all’opera per realizzare un parco pubblico per l’inclusione sociale di grandi e piccini e la riqualificazione territoriale. Collaborare per un’idea comune: il “Crowdfunding civico”.

Il crowdfunding (termine inglese, da crowd, “folla”, e funding, “finanziamento”), in italiano finanziamento collettivo, è un processo collaborativo di un gruppo di persone che utilizza il proprio denaro in comune per sostenere gli sforzi di persone e organizzazioni. È una pratica di microfinanziamento dal basso che mobilita persone fisiche, giuridiche enti e associazioni, le quali attraverso l’utilizzo di risorse possono raggiungere obiettivi comuni. Tali persone e risorse sono state e saranno necessarie, per la riuscita dell’idea, anche dopo la pubblicazione del bando comunale, l’assegnazione dei lavori, e la futura realizzazione, del parco giochi pubblico, sito a Caltagirone, richiesto e progettato dall’Associazione Ri-Creiamo Caltagirone, ente no profit creato dagli stessi genitori dei bambini a cui si rivolge in primis il progetto.

L’idea, che prevede la riqualificazione ad uso sociale del territorio sito in via Minosse, come dichiara Giuseppe Barone, presidente dell’associazione, sarà realizzata principalmente con la “reciproca solidarietà: possiamo aiutarci tutti, anche con il 5×1000, per un’idea tutta nostra in quanto padri e madri, che soddisfi un bisogno dei nostri bambini e di tutte le famiglie della zona. Con questo progetto – conclude Barone- abbiamo attenzionato anche, e soprattutto, l’inclusivita dei piccoli diversamente abili, ma anche degli adulti, che vorranno godere del parco, e dei loro bisogni speciali”.

Chi volesse partecipare alla realizzazione del parco e donare il proprio contributo può effettuare un versamento:

Ass. Ri-Creiamo Caltagirone
Via Circonvallazione n. 62
95041 Caltagirone CT
C.F. 91030080872
IBAN: IT73O0335901600100000157291

HTML Snippets Powered By : XYZScripts.com