Pezzi di plastica nelle spinacine AIA. L’allerta del Ministero: “Non mangiatele”

Le “Spinacine” di AIA potrebbero contenere dei frammenti di plastica bianca. A farlo sapere è la stessa azienda alimentare che ha disposto il richiamo di due lotti di prodotti panati (nello specifico, le Spinacine di pollo e tacchino e Bigger XXL di tacchino). L’avviso è stato diffuso anche dal ministero della Salute e da Coop, precisando che il richiamo riguarda solo le Spinacine in confezione da 220 grammi e i punti vendita della regione Toscana. Coinvolti anche i supermercati Bennet.

Tre sono le tipologie di prodotti oggetto di richiamo. Si tratta delle Spinacine Aia nei formati da 220 e da 440 gr caratterizzate da lotto n° 07258020 e data di scadenza 8 giugno 2019. Il terzo prodotto è un altro preparato panato, noto come Bigger XXL Aia, nel formato da 280 gr, con lotto n° 07258011 e data di scadenza 8 giugno 2019. “A seguito delle procedure di autocontrollo che vengono svolte nei siti produttivi, l’azienda ha rilevato la possibile presenza di frammenti di plastica bianca. Il richiamo è stato deciso volontariamente dall’azienda in via precauzionale” precisa Aia sul proprio sito web.

Non sono esclusi rischi per la salute in caso di ingestione (pericolo soffocamento). I clienti che hanno a casa il prodotto interessato possono riportarlo alla loro filiale COOP, dove verrà loro rimborsato il prezzo di vendita. AIA si scusa con i propri clienti e consumatori per qualsiasi inconveniente causato da questo richiamo volontario. In caso di ulteriori necessità i consumatori possono contattare il Numero Verde 800.501.509 o scrivere a servizio.clienti@aia-spa.it

(Fanpage.it)

HTML Snippets Powered By : XYZScripts.com